Ci sono musiche e tradizioni ancora “pure” che hanno attraversato i decenni con fierezza meridionale e contadina senza accettare le lusinghe della cultura ufficiale e senza mescolarsi con niente che non gli somigli veramente.

L’antica fiamma si riaccende nel cuore e negli animi anno dopo anno….il Palazzo che si trasforma per una notte e diventa teatro per ospitare le danze, le tammuriate , le pizziche e “fronne ” dei PietrArsa ….

Questo e’ Bacco …. questa e’ la sua Notte!!!

PietrArsa
Ritmi delle tammorre contadine all’ ombra del Vesuvio

Il progetto musicale, che sottintende sia la produzione discografica che l’esibizione ‘live’, propone una visione parallela tra le forme musicali arcaiche della Campania e – in generale- del sud, e quelle che, prodotte negli stessi luoghi, accolgono tratti di evidente modernità ispirandosi alle sonorità più suggestive della world music.I PietrArsa in concerto propongono tammurriate, tarantelle, pizziche e ‘fronne’, incrociate a brani di nuova composizione.Le percussioni e in particolare le tammorre scandiscono le danze popolari tradizionali e i brani originali rendendo Il ritmo il vero protagonista della performance live, per offrire al pubblico un concerto interamente da ballare.

con

Mimmo Maglionico Fiati e voce
Carmine D’Aniello Chitarre, tammorra e voce
Tony Saggese Chitarre, tammorra e voce
Nino Conte Fisarmonica
Raffaella Vacca Ballo