“Mister ” Roy Paci, trombettista, compositore, arrangiatore e cantante, è indubbiamente una delle personalità artistiche più dinamiche e imprevedibili in circolazione.
Indomabile globe trotter e sperimentatore di entusiasmi sonori e creativi che lo hanno visto protagonista di innumerevoli esperienze musicali (di cui ci limitiamo a citare i suoi progetti Aretuska, ZU e Banda Ionica e le collaborazioni con “gente del calibro” di Manu Chao, John Lurie, John Zorn, Mike Patton etc etc.) il carismatico siracusano ha lavorato per il teatro con lo spettacolo “Poesia e Andalusia” e “Scambi Pressoché Telepatici” scritto da Ivano Fossati”, per il cinema ( tra le varie colonne sonore composte ha vinto il nastro d’argento per il film “La Febbre” di Alessandro D’Alatri) e per la Tv ( Markette, Zelig).
Evidentemente dotato di una sana iperattività che gli permette di non essere mai appagato da viaggi, successi e riconoscimenti, sostiene varie iniziative benefiche di solidarietà (Amnesty International, Pangea Emergency e AMREF) e ha iniziato anche l’attività di performer “gastrofonico”, dando espressione alla sua passione di gourmet per “armonizzare musica e cibo”…
E, sia chiaro, il tutto senza mai perdere “il ritmo” nella sua più che fertile produzione musicale.
E questo musicista esplosivo, infatti, approda venerdì 21 giugno a Palazzo D’Auria Secondo di Lucera – ormai uno dei più frequentati porti di arte, musica e cibo di qualità in Capitanata – con il progetto CorLeone, sestetto grintoso che nel febbraio 2013 ha pubblicato l’album intitolato “Blaccahénze, che nel dialetto del paesino abruzzese di Montorio significa “casino”, “bordello”.
La formazione, nata discograficamente nel 2005 e con all’attivo l’album d’esordio Wei-Wu-Wei, è ritornata con rinnovata energia sulla scena musicale proponendo nuovi strepitosi pezzi che, nello stile incontenibile del trombettista siculo, propongono linguaggi ibridi, ispirati in maniera trasversale e funambolica da multipli universi: jazz, world music, elettronica, dubstep ma anche sonorità folk da banda mediterranea. Si, ma perchè etichettare? E con musicisti di talento come Andrea Vadrucci alla batteria, Gugliemo Pagnozzi al sax tenore, Marco Motta al sax baritono, Alberto Capelli alla chitarra solista, John Lui chitarra e sequenze ed ovviamente Roy Paci alla tromba, è davvero impossibile non lasciarsi trascinare dagli entusiasmi…e, allora, tutti a Lucera a far Blaccahénze con i CorLeone.
di Valentina Scuccimarra.

© 2015 Palazzo D'Auria Secondo | Made with love by ECOM
P.iva 03115250718 | Seguici su: